Ero abbastanza curioso di vedere Baywatch anche se non sono mai stato un fan della serie, preferivo di gran lunga l’A-Team o MacGyver, ma ero curioso di vedere il film anche perché ero certo fosse un classico film americano, ovvero kaboom, azione, kaboom, palestrati, sparatorie, tette al rallentatore, etc.

Cominciamo col dire che mi sono perso i primi minuti di film perché, anche questa volta, sono entrato in ritardo… Mea Culpa. La prima cosa che salta all’occhio, dopo le “qualità femminili” al rallentatore, è stato il netto cambiamento di Zac Efron che da divo delle ragazzine diventa divo delle ragazzine super palestrato quasi peggio di The Rock. Sì, so che The Rock non è il suo vero nome ma mi piace ricordarlo così.

Il film è un bel mix fra comicità, azione, volgarità, soft sex e The Rock che fa capire chi comanda ai cattivi. La trama è quella che vi potete immaginare, sicuramente non è un film da Oscar ma intrattiene agevolmente per tutto il film senza annoiare, diciamo che i diversi richiami alla serie originale con battutine e/o scene quasi uguali e i cameo ti tengono sempre sull’attenti.

Una delle cose che ho trovato più divertenti è l’ironia, in perfetto stile Griffin (c’è un pezzo di una loro puntata che è identico), sulle scene al rallentatore che hanno reso molto famosa la serie originale anche grazie alle protesi a tutto schermo di Pamela Anderson che ai tempi ha fatto sbandare le menti di molti giovani ragazzini. In questo film ci sono diverse scene al rallentatore o meglio ci sono un paio di personaggi che possiedono questa abilità di riuscire a muoversi più lenti del mondo che li circonda, un po’ come Hiro Nakamura di Heroes.

Devo ammettere che Zac Efron con questi ultimi film comici/demenziali è riuscito, a mio avviso, a scrollarsi di dosso l’enorme peso che aveva come protagonista di High School Musical anche se The Rock non smette di ricordarglielo affibbiandogli molti nomignoli fra cui anche High School Musical.

Bene, sono riuscito a scrivere 337 parole senza dire effettivamente nulla del film ma avendo la trama che ha non si può dire moto senza rivelare qualcosa. In generale il film mi è piaciuto, è divertente da vedere e ti intrattiene molto bene con il suo mix di comicità, azione e ammettiamolo vedere tutte quelle cose al rallentatore non fa mai male e qui esagerano alla grande perché si sa, il sesso vende alla grande.

Come sempre vi lascio al video qui sotto che spero di aver girato in tempo se no niente video, ma nel caso questa frase rimarrà ugualmente.

By | 2017-06-01T12:25:39+00:00 giugno 1st, 2017|Film, Recensione|

Leave A Comment